Provincia autonoma di Trento

Finanziamenti bancari / Bond

 Premessa - Cassa del Trentino S.p.A., raggruppando numerosi piccoli progetti di opere pubbliche o di pubblica utilità di Comuni, Comunità di Valle ed altre entità pubbliche, provvede a strutturare operazioni finanziarie di dimensioni tali da generare interesse da parte di investitori nazionali ed internazionali. Il confronto in un ampio mercato consente a Cassa del Trentino (“CdT”), oltre che di ridurre i costi di strutturazione dell’operazione (una sola operazione, anziché tante operazioni finanziarie quanti sono i progetti), di “spuntare” tassi molto concorrenziali. Ciò rende necessario monitorare attentamente l’andamento dei mercati finanziari per lanciare le operazioni nei momenti più favorevoli, ma anche per definire la miglior struttura dell’operazione (durata, tasso, profilo di rimborso, ecc.) al fine da attrarre il maggior numero di investitori.

2. Rating - Punto di forza di CdT e del socio unico Provincia autonoma di Trento è senz’altro il rating di eccellenza (A- FitchRatings e A3 Moody’s), superiore di ben due gradini rispetto a quello in più dello Stato sovrano; avendo CdT un rating che i Comuni non hanno [e, soprattutto, migliore di quello dello Stato sovrano], perfezionare un'unica operazione di debito, per finanziare centinaia di opere pubbliche, risulta meno costoso rispetto a far stipulare a ciascun Comune singoli mutui. Il modello «one for all» evita che ciascun Comune o ciascuna Comunità di Valle – oltre alla PAT – si debba dotare o debba rafforzare la propria area finanza per bandire le gare per la contrazione dei mutui e gestire il debito. CdT è quindi lo strumento che consente di valorizzare il rating di assoluta eccellenza alla stessa attribuito.

3. Fonti di finanziamento - CdT raccoglie le risorse finanziare da destinare agli investimenti mediante tre canali: mediante il ricorso al mercato dei capitali tramite Programma Euro Medium Term Note (“EMTN”), attivando le risorse della Banca Europea per gli Investimenti e mediante ricorso a finanziamenti bancari / prestiti obbligazionari in private placement.

 

Ricorso a finanziamenti bancari / prestiti obbligazionari in private placement – In ragione delle specifiche esigenze, dell’andamento dei mercati Cassa del Trentino S.p.A. può provvedere a reperire le risorse da destinare agli investimenti mediante emissione di obbligazioni ovvero mediante la contrazione di prestiti bancari.

Nel corso degli anni Cassa del Trentino S.p.A. ha contratto alcuni prestiti bancari (anche a breve termine) e perfezionato numerose operazioni in private placement; a seguito di apposita Convenzione sottoscritta con Cassa Depositi e Prestiti nel 2007, sono state perfezionate 5 operazioni di indebitamento con CDP negli anni 2007 - 2008. Tra il 2011 e il 2013 sono state effettuate 3 ulteriori emissioni obbligazionarie tramite private placement con CDP. Per l’ultima operazione di ottobre 2019 è stata attivata una gara pubblica alla quale hanno partecipato 5 banche; nella seduta pubblica di apertura delle offerte, il miglior tasso offerto dalle banche è risultato maggiore del tasso quotato da CDP sul proprio sito e, dunque, l’operazione è stata perfezionata con CDP.

In tabella la lista delle operazioni in private placement, con durate uguali o maggiori a 5 anni.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policycookies