Provincia autonoma di Trento

Credito, il nuovo protocollo d’intesa per sostenere le imprese

#RipartiTrentino, riaprono le linee di liquidità per gli operatori. Spinelli: “Parte il piano della Provincia contro il caro bollette”. Failoni: “Risposta anche sull’abbattimento dei tassi di interesse”
Con una delibera proposta dall’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, la Giunta provinciale conferma un importante intervento varato nell’ambito delle misure di “Riparti Trentino” per favorire la ripresa economica post-Covid del Trentino. Prosegue quindi l’iniziativa promossa dalla Provincia e da Cassa del Trentino S.p.A., Banche, Intermediari finanziari, Fondo Strategico del Trentino Alto-Adige e Confidi a sostegno della liquidità del sistema. Gli operatori economici danneggiati dal prolungarsi dell’emergenza COVID-19 potranno attivare – in regime “Temporary Framework” – linee di finanziamento assistite da contributi provinciali a valere sul nuovo Protocollo.
Come spiega l’assessore Spinelli, l’approccio multilivello della Provincia autonoma di Trento al contrasto del caro bollette parte con questo intervento, volto anche a sostenere le imprese trentine in un particolare momento di criticità dovuto al generale aumento dei prezzi e dei costi di produzione. “Considerato il permanere dello stato di difficoltà dell’economia, inasprito dai recenti rincari dell’energia e delle materie prime – afferma Spinelli – riteniamo opportuno proseguire con le azioni di sostegno alla liquidità delle piccole e medie imprese operanti nel territorio provinciale. È doveroso fare il possibile per sostenere il nostro tessuto produttivo evitando che si possa interrompere la fase di ripartenza fondamentale per il Trentino”.
“I numeri straordinari degli interventi nel settore del credito fatti negli anni scorsi – è la precisazione dell’assessore provinciale all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni, che oggi ha presentato la misura nella conferenza stampa post-Giunta – testimoniano il bisogno di liquidità da parte delle imprese trentine. Allo stesso tempo, vista l’attuale dinamica dei rincari che stanno affrontando i nostri operatori, c’era necessità di dare una risposta veloce al tessuto economico e produttivo. Questo è un altro importante impegno messo in campo dalla Giunta provinciale”. L’assessore ha posto l’attenzione, riguardo alla misura, sull’impegno della Provincia per l’abbattimento dei tassi di interesse. Come disposto nella delibera, in ragione del rialzo dei tassi di mercato il contributo provinciale massimo è stato conseguentemente incrementato per mantenere invariata rispetto ai precedenti Protocolli la quota di abbattimento totale o parziale degli interessi sulle linee di credito attivate dagli operatori economici.

Approvato dunque il nuovo protocollo che da continuità e potenzia l’intervento di sostegno al credito a cui era stato destinato un budget pari ad euro 4,5 milioni – in termini di contributi provinciali in conto interessi a copertura di linee di finanziamento – che garantirà copertura anche a questa quarta edizione. A valere sulle precedenti edizioni sono state erogate 4.260 domande di finanziamento per un importo complessivo di circa 468 milioni di euro di liquidità immessa nel sistema.

Gli operatori economici danneggiati dal prolungarsi dell’emergenza COVID-19 potranno dunque presentare domande di finanziamento a valere sul nuovo Protocollo fino al 31 maggio 2022 avvalendosi della piattaforma informatica che sarà resa disponibile dalla Provincia sul sito https://ripartitrentino.provincia.tn.it/; qui si troveranno tutte le informazioni riguardanti le caratteristiche delle linee di finanziamento assistite da contributi provinciali in conto interessi. La presentazione delle domande è subordinata all’adesione al Protocollo da parte delle banche e degli enti di garanzia.

Info sul sito di RipartiTrentino

Per maggiori informazioni e aggiornamenti si invita a consultare il sito https://ripartitrentino.provincia.tn.it/ in corso di aggiornamento.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies